Creare un Mantra del Denaro

04.04.2014

Ognuno di noi ha un’idea in parte positiva in parte negativa rispetto al denaro, e questo modo di riconoscerlo ci porta verso l’abbondanza o meno.

L’abbondanza è vero non è solo “denaro”, è molto di più, è prima di tutto potersi riconoscere meritevoli di essere e di avere, e come ho avuto già modo di scrivere molto spesso sensi di colpa nascosti dentro noi limitano il nostro vivere ad esempio nella prosperità, per quanti sforzi cerchiamo di fare per poter vivere una vita più dignitosa.

Il credo più profondo rispetto al denaro si struttura non solo rispetto all’opinione che abbiamo associato a ciò che rappresenta, perché la prima fonte di “reddito” è di carattere strettamente affettivo.

Il primo corpo da cui abbiamo ricevuto “alimentazione” è quello di nostra madre, e questa soprattutto durante la gravidanza può aver vissuto nell’abbondanza o meno intesa sempre in senso molto ampio.

Facciamo degli esempi: immagina tua madre desiderosa di avere un contatto migliore e maggiore affetto da parte di tuo padre, ma questi era sempre assente, oppure rifiutava la maternità stessa perché comportava il rischio di perdere la libertà rispetto alla realizzazione dei propri progetti ed ideali, che cosa stava venendo meno nell’inconscio famigliare? L’abbondanza stessa!

L’affetto mancato e quindi il contatto fisico eventualmente scarso strutturerà sempre il nostro poter vivere o meno nell’abbondanza, in pratica l’inconscio non riesce a distinguere il denaro dalla coccola. Ti può sembrare assurdo ma in base agli studi che ho fatto sinora questo si conferma sempre.

L’inconscio però ti permette in certi casi di ottenere denaro in abbondanza anche nella situazione affettiva più triste, e per offrirti questa opportunità va ad osservare il contatto che c’è stato o meno da parte delle “nonne” ai nostri genitori.

In pratica se la nonna paterna era “fredda nel territorio” per esempio con tuo padre o con il marito stesso, questo dato può anche non intralciare il nostro desiderio di crescita finanziaria, ma si andrà a tradurre in “rapporto freddo” nella nostra coppia creando così difficoltà affettive per mantenere alto il tenore di vita.

E’ come se ci trovassimo con un termostato che una volta raggiunto un certo livello dona mercurio ad un altro termostato per poterne beneficiare, in questo caso le finanze.

In pratica tutto si muove con una perfezione meravigliosa, sta a noi osservare i meccanismi che si sono strutturati nel tempo. La semplice osservazione ha già la forza di neutralizzare un emozione che permettimi di chiamare “negativa”, tanto per darci un ordine rispetto a quanto scritto.

Ciò che ti consiglio di fare è fermarti per qualche secondo ogni giorno (ho parlato di secondi non di minuti!!!) fermare poi sempre per qualche secondo il tuo respiro e portare in forma molto semplice l’attenzione ai tuoi genitori e a te stesso e ripetere per 3 volte: “ci riconosciamo meritevoli di essere e di avere e chiediamo si neautralizzino tutti i sensi di colpa registrati in noi, si risvegli la saggezza e la prosperità ed il desiderio di vivere la gioia dei sensi”.

Questo semplicissimo mantra andrà a lavorare dentro noi e dentro ai nostri genitori, rispetto alla loro memoria, anche se questi per assurdo non ci sono più fisicamente. Riconosciti quindi meritevole, un giorno vivrai nell’abbondanza, e non avere mai fretta, perchè questa struttura e alimenta pensieri di mancanza di prosperità. Rimani sempre aggiornata/o sulle novità di Fabio Netzach, clicca qui.

Please reload

Ricevi gratuitamente i 4 ebook completi e stampabili

iscriviti alla newsletter

Featured Posts

Osserva a 3 Occhi

08.04.2014

1/10
Please reload

Recent Posts

July 3, 2018

Please reload

© 2010 - 2019 by Fabio Netzach - Soole Channel.